Teatro Orazero

Teatro Orazero

sorge a Roma nel 1958, per iniziativa del commediografo Luigi Candoni, come compagnia Stabile del Festival delle Novità-Centro Teatrale d’Avanguardia e come rivista di studi teatrali, imponendosi poi all'attenzione con la presenza di formazioni teatrali di primaria importanza su tutto il territorio nazionale (Teatro Orazero delle Tre Venezie, Teatro Orazero Padova, Teatro Orazero Udine, Teatro Orazero Roma, Teatro Orazero 57, Teatro Orazero Studio Due di Vittorio Veneto). Ha avuto interpreti di spicco nel panorama teatrale: da Paola Borboni a Valentina Fortunato, Valeria Valeri, Scilla Gabel, Diana Torrieri, Pina Cei, Enrico Maria Salerno, Corrado Pani, Alberto Lupo, Gastone Moschin, Renzo Giovanpietro, Ivo Garrani, Virginio Gazzolo, Renato De Carmine, Mario Chiocchio, Ennio Balbo ed Altri; e registi determinanti nello sviluppo del teatro del novecento italiano, come Gianfranco De Bosio, Andrea Camilleri, Lucio Chiavarelli, Roberto Guicciardini.

Con la direzione artistica di Francesco Santin, regista, attore e docente, l'attività di Teatro Orazero di Vittorio Veneto - associazione culturale di promozione, diffusione, produzione, sperimentazione e ricerca teatrale, ultimo Testimone  dell’eredità culturale e della tensione ideale di Luigi Candoni e del suo Teatro - si è sempre distinta per la profondità e l'attualità dei temi trattati che hanno avuto, costantemente, come punto focale l'Uomo e la sua ricerca della Verità, la perfetta simbiosi tra parola, gesto, suoni e immagini, insieme alla rigorosità del metodo e della ricerca, alla vivacità, alla freschezza delle soluzioni sceniche e registiche.

Oggi, Teatro Orazero può vantare una produzione di oltre trecento opere del teatro classico e contemporaneo - Eschilo, Sofocle, Euripide, Pirandello, Lorca, Neruda, Sartre, Candoni, Durrenmatt, Gogol, Moretti, Dickens, Shakespeare, Dursi, Wojtila, Osborne, Bruni, Strehler, Soynka, ecc. - e altre centinaia di corsi di formazione e di laboratori in scuole di ogni ordine e grado, in istituzioni educative, comunità terapeutiche, associazioni, parrocchie, comuni; oltre a registrazioni, Lp, CD, partecipazioni video e radiofoniche.

Recensioni e commenti sulla sua attività sono apparsi su Ridotto (n°3/1984 - Roma) e Sipario ( n°499/1990 e n°541-542/1994 - Milano), Famiglia Cristiana (n° 49/1996, Milano), CD Classica (n° 98 Dic96/Gen97 - Firenze)  Piano Time (Roma, Agosto 2000) oltre che sulla pagina teatrale di: Paese Sera, Il Gazzettino, La Tribuna di Treviso, L'Azione, Il Quindicinale ed altre testate locali.

E’ membro dell’Unione Italiana Libero Teatro (U.I.L.T.) iscritta al registro Nazionale delle Associazioni di Promozione Sociale.

Dal 1969 ha avuto suoi centri di collegamento teatrale a Praga, Bratislava, Belgrado, Ljubljana, Zagabria, Buenos Aires, Tokyo, Barcelona, Budapest, Mosca, New York, Londra e Parigi.

Nell'anno 2008 Teatro Orazero ha celebrato i suoi primi 50 anni di presenza sulla scena teatrale.

Inizio pagina     Telefono